La grande musica… Insieme a Bologna The great music… Together in Bologna

West-Eastern Divan Ensemble - Michael Barenboim

West-Eastern Divan Ensemble - Michael Barenboim

Data - Ora: 
Lunedì 13/01/2020 - 20:30
Artisti: 
Nome Artista: 
Ruolo Artista: 
violino e maestro concertatore
Il concerto fa parte della rassegna: 
Programma: 
Compositore: 
Franz Schubert
Titolo Opera: 
Conzertstück in re maggiore D 345 per violino e archi
Compositore: 
Benjamin Attahir
Titolo Opera: 
Nuova commissione per violino e archi
PRIMA ESECUZIONE ASSOLUTA
Compositore: 
Luciano Berio
Titolo Opera: 
Sequenza VIII per violino solo
Compositore: 
Felix Mendelssohn
Titolo Opera: 
Ottetto per archi in mi bemolle maggiore op. 20

Il West-Eastern Divan Ensemble nasce per celebrare il ventesimo anniversario della West-Eastern Divan Orchestra, fondata nel 1999. Le origini di quest’Orchestra risiedono nelle conversazioni tra i suoi fondatori, lo scrittore e intellettuale di origini palestinesi Edward Said e il direttore e pianista argentino-israeliano Daniel Barenboim. Nei loro colloqui, essi concordavano sulla necessità urgente di trovare una via alternativa nell’affrontare il conflitto israelo-palestinese. La formazione comprende musicisti arabi e israeliani, sfidando le feroci divisioni politiche in Medio Oriente e nel mondo. Attraverso il loro lavoro e la loro stessa esistenza, essi dimostrano che si possono costruire ponti per incoraggiare i popoli ad ascoltarsi reciprocamente.
Il West-Eastern Divan Ensemble è la più recente emanazione di questo progetto e traspone la pregevole esperienza artistica della grande orchestra nella più intima dimensione cameristica. A dirigere l’Ensemble è il violinista e Konzertmeister dell’Orchestra, Michael Barenboim, che in qualità di solista si è recentemente esibito con i Berliner Philharmoniker, i Wiener Philharmoniker e la Chicago Symphony.
Barenboim ha fondato questo Ensemble per diffondere universalmente le idee ispiratrici della West Eastern Divan Orchestra, dando al pubblico l’opportunità di apprezzare la qualità artistica e la personalità dei musicisti. Per questo ascolteremo pagine del repertorio ottocentesco, come il magnifico Ottetto di Mendelssohn, accanto alla celebre Sequenza di Berio e a una prima assoluta commissionata proprio dall’Ensemble.