Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Chi siamo

FONDAZIONE MUSICA INSIEME

Costituitasi nel 1987, Musica Insieme è una delle maggiori società concertistiche italiane. La stagione de I Concerti, giunta nel 2020 alla sua XXXIII edizione e purtroppo sospesa a causa dei noti avvenimenti, è una delle rassegne cameristiche con il maggior numero di abbonati in Italia. Da sempre i suoi cartelloni affiancano ai principali interpreti (da Pollini a Sollima, Kissin, Lupu, Maisky, Zimerman, Gutman, Wang) i debutti dei nuovi talenti affacciatisi alla ribalta internazionale.

I CONCERTI 2021 – La Musica non si ferma

Con il protrarsi delle misure restrittive a causa del perdurare dei contagi, mantenendo una promessa e un impegno col nostro pubblico, con la città e con tutti gli artisti italiani che sono stati tanto penalizzati dall’emergenza sanitaria, la nostra Fondazione ha deciso di realizzare interamente la Stagione de I Concerti 2021.
Un cartellone musicale straordinario, di artisti tutti italiani, che riserva anche altre novità grazie ad un format particolare applicato alla trasmissione in streaming, che al momento rappresenta l’unico mezzo per raggiungere i nostri ascoltatori.
Innanzitutto, la nostra sarà una Stagione “itinerante”, vogliamo infatti far scoprire la Bologna meno conosciuta, intima e riservata nei suoi interni storici e ricchi di arte, attraverso sale meravigliose come l’Oratorio di San Giovanni Battista dei Fiorentini, le Collezioni Comunali d’Arte o il Teatrino di Villa Mazzacorati, senza dimenticare naturalmente il Teatro Manzoni e il Comunale nei quali tutto è incominciato, e dove speriamo di tornare al più presto.
Ogni concerto si svolgerà quindi in una sala diversa, che sarà raccontata dalle immagini delle nostre regie video e dalle parole di importanti testimonial del mondo della cultura e dello spettacolo, legati a loro volta a Bologna per nascita o per “elezione” daranno il benvenuto a Bologna narrando i luoghi con le loro riflessioni, i loro ricordi e un po’ di storia.
Un’altra particolarità della Stagione sarà la presentazione dei concerti, che non affideremo come di consueto a giornalisti e musicologi, ma agli stessi artisti, chiamati però ad introdurre non il loro concerto, bensì quello di un altro interprete in cartellone: proprio a significare come il nostro Paese in questo momento sia davvero unito per la ripartenza della cultura, al punto da “passarsi il testimone” letteralmente da un concerto all’altro, da collega a collega, ognuno raccontando in breve aneddoti e particolarità dei colleghi, ma anche introducendo con leggerezza e competenza il programma.
Gli undici concerti, oltre ad essere trasmessi il lunedì sera alle 20,30 in streaming gratuito sul portale, su questo sito e sull’App di Musica Insieme, saranno trasmessi anche in televisione su TRC Bologna (canale 15 del digitale terrestre) in due repliche: la domenica pomeriggio alle 17 e il martedì sera alle 22. In questo modo, oltre alla visione online, sarà possibile agevolmente per tutti seguire i concerti comodamente da casa propria.

(Alessandra Scardovi. Presidente della Fondazione Musica Insieme)

Nell’impegno per la divulgazione della classica presso il grande pubblico, Musica Insieme è ideatrice di rassegne dal forte carattere innovativo, quali: MIA – Musica Insieme in Ateneo, organizzata dal 1997 in collaborazione con l’Università di Bologna e destinata agli studenti; Invito alla Musica, dedicata ai Comuni del territorio, con un servizio pullman gratuito di andata e ritorno dall’Auditorium Manzoni; Musica per le Scuole, serie di concerti per gli studenti degli istituti superiori, preparati da lezioni introduttive nelle sedi didattiche; e MICO – Musica Insieme COntemporanea, vetrina dal 2006 delle esperienze musicali dell’oggi, con prime esecuzioni italiane e assolute. A partire dal 2017 l’offerta di Musica Insieme rivolta agli studenti si arricchisce dell’iniziativa Che musica, ragazzi!, una serie di incontri dedicati e offerti gratuitamente a centinaia di alunni delle scuole primarie e medie in orario scolastico, incentrati sulla ‘scoperta’ dell’ascoltare insieme e sul coinvolgimento diretto.

Nel 2010/11 Musica Insieme vara la rassegna Lezioni di Piano, portando al Teatro Comunale di Bologna stelle del pianismo internazionale che vanno da Evgenij Kissin a Yuja Wang, a Rafal Blechacz. Nel 2017, a coronare i trent’anni di attività di Musica Insieme, una nuova edizione della rassegna ospita quattro maestri indiscussi del nostro tempo: Maurizio Pollini, Fazil Say, Alfred Brendel e Dénes Varjón.

Nel 2014 Musica Insieme idea e realizza la rassegna Baudelaire – I fiori del male: per la prima volta in Europa, la lettura integrale del capolavoro del poeta francese, affidata al suo traduttore Nicola Muschitiello, è affiancata alle musiche che Baudelaire amava, eseguite al pianoforte da Alexander Romanovsky. Nel 2015 Musica Insieme realizza la rassegna Vorrei essere scrittore di musica – Pier Paolo Pasolini poeta dei suoni, con alcuni fra i massimi protagonisti del panorama musicale e non solo: Brunello, Capossela, Marcorè, Battiston. Nel 2016, un’altra integrale riscuote un notevole successo, affiancando al valore culturale l’attenzione per la formazione del pubblico e per i giovani: Giacomo Leopardi: Canti – Musicali accordi e sovrumani silenzi, che alla lettura integrale del capolavoro leopardiano da parte dell’attore Giuseppe Cederna, accosta le musiche di Schubert, eseguite da Andrea Lucchesini e dal Quartetto Lyskamm. Nel 2017, in occasione del centesimo anniversario della Rivoluzione d’ottobre, Musica Insieme realizza Russia 1917 – I cent’anni che hanno cambiato il mondo, dedicata alle poesie di Pasternak, Cvetaeva, Esenin e Majakovskij. La lettura dei testi, affidata a Luigi Lo Cascio, è affiancata dalle opere dei più importanti compositori russi, interpretate da Alexander Romanovsky, Olga Peretyatko, Alexandra Soumm e Miriam Prandi. Nel 2018 i temi legati al legame tra Musica e Poesia si sono focalizzati su tre poeti combattenti nella Grande Guerra: Ungaretti, Joseph Roth, Apollinaire declamati da Vittorio Franceschi. Nel 2019, con Luigi Lo Cascio e Laura Morante, siamo tornati alle origini della lingua italiana con Ragionar d’Amoresulle parole di Cavalcanti, Dante, Petrarca e Boccaccio.

Dal 1991 Musica Insieme pubblica “MI”, magazine bimestrale di alto profilo editoriale, e organizza viaggi musicali nelle capitali della cultura (da San Pietroburgo a Madrid, da Istanbul a Stoccolma, Mosca, Praga, Londra…), abbinando il viaggio ad importanti concerti nelle principali sale, nelle quali il valore architettonico si sposa alle soluzioni acustiche più all’avanguardia.

Dal 2014 idea e realizza Varignana Music Festival, primo festival estivo dedicato alla classica del panorama bolognese, con ospiti di prestigio che vanno da musicisti quali Maisky, Brunello, Meneses, Volodin, Sitkovetsky, The Brodsky Quartet e il Quartetto di Cremona, a intellettuali quali Zagrebelsky e Daverio.

Dal 2016 Musica Insieme affianca il Teatro Comunale di Bologna nella realizzazione di Bologna Modern, il primo festival in città dedicato alle più importanti espressioni della contemporaneità in musica. Divenuto ormai un appuntamento annuale che rinsalda la più che trentennale collaborazione con il Teatro Comunale di Bologna, sede dei concerti accanto all’Oratorio di San Filippo Neri, il festival accoglie grandi artisti del panorama contemporaneo, da Stefano Bollani a Michael Barenboim, da David Krakauer a Jack DeJohnette, a Lubomyr Melnyk.

LO STAFF

La Presidente di Musica Insieme Alessandra Scardovi

Fulvia de Colle, Alessandra Scardovi e Riccardo Puglisi

Carla Demuru, Irene Benedetta Grotto, Cristina Fossati, Alessandra Scardovi, Fulvia de Colle e Riccardo Puglisi

Ads
Event Search
Latest Posts
8 Aprile 2021
3 Febbraio 2021
3 Febbraio 2021
3 Febbraio 2021