Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Berliner Philharmoniker Streichoktett

Da un ensemble formatosi nel 1994 in seno ad una delle più prestigiose orchestre al mondo, e ben presto divenuto un riferimento per l’originalità delle scelte di repertorio e la maestria nell’interpretarle, non ci si poteva che attendere un programma come quello proposto per Musica Insieme: nella prima parte, un compositore-violinista (lasciò ben 17 concerti per il suo strumento) rilegge l’ottetto nell’inedita forma di un doppio quartetto, chiamato a generare ora suggestivi effetti di eco, ora dialoghi stereofonici a mo’ di ‘doppio coro’, per riunire invece le forze nei momenti di maggiore pathos. Ben quattro i lavori che Spohr lasciò per questa formazione strumentale, i Berliner ce ne offriranno il primo e l’ultimo. Con opposta quanto altrettanto geniale metamorfosi delle parti, un giovanissimo Mendelssohn firma nel 1825 il suo Ottetto op. 20, dove al contrario gli archi si comportano come un’orchestra sinfonica: un programma, insomma, che esalterà proprio quella commistione di intimismo cameristico e suono generosamente orchestrale che ha reso celebre il Berliner Streichoktett.

 

 

 
 
 

Nike React Element

Titolo: Doppio Quartetto per archi in sol minore op. 136
Compositore: Louis Spohr

Titolo: Ottetto in mi bemolle maggiore op. 20
Compositore: Felix Mendelssohn

Lascia un Commento

I Dettagli Dell'Evento