Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Mario Brunello

Secondo dei tre appuntamenti della doppia integrale bachiana proposta da Mario Brunello, che si esibisce al violoncello e al violoncello piccolo. Bach peraltro compone tanto le Suites per violoncello solo quanto le Partite e Sonate negli stessi anni. Le seconde, lo sappiamo da un prezioso autografo, nel 1720. Le prime tra il 1717 ed il 1723. Bach è all’epoca Maestro di Cappella presso la corte di Köthen. L’obiettivo per entrambe le opere è il medesimo, e creerà non poche difficoltà agli interpreti: dimostrare che è possibile comporre musica polifonica per strumenti convenzionalmente considerati monodici. Un obiettivo che Bach coglie in pieno, creando modelli che poi saranno riferimento per tutti i compositori a venire, esempi non soltanto di perfezione costruttiva, ma anche di una musicalità che non ha mai smesso di incantare interpreti e pubblico, nel corso dei secoli. E un’ulteriore impresa per Brunello, che considera questa nuova avventura bachiana «un po’ come andare ad abitare in un nuovo mondo: penso che gli emigranti che sbarcavano a New York abbiano avuto la stessa sensazione di trovarsi sì fra uomini come loro, ma con una lingua e in un ambiente completamente diversi. A me l’idea di poter suonare un repertorio nuovo fa proprio questo effetto, e lo stesso avviene per tutti gli incontri, quelli con gli attori come con i viaggi… la musica aiuta sempre».

New Arrivals Shoes

Titolo: Partita n. 3 in mi maggiore BWV 1006
Compositore: Johann Sebastian Bach

Biglietti
Gratis
Lascia un Commento

I Dettagli Dell'Evento