Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Jan Vogler

Jan Vogler è uno dei solisti più celebri del momento, lodato per le sue «interpretazioni appassionate, dalle ricche sfumature» (New York Times)  e il suo «virtuosismo vertiginoso» (Gramophone Magazine). Il Maestro Vogler si esibisce regolarmente con le principali orchestre internazionali, tra cui la New York Philharmonic, le Orchestre Sinfoniche di Boston, Pittsburgh e Montréal, la Bavarian Radio Symphony Orchestra, la Deutsche Symphonie-Orchester Berlin, la City of Birmingham Simphony Orchestra, la Mariinsky Theatre Orchestra, il Mozarteum di Salisburgo e l’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, collaborando con direttori come Andris Nelsons, Fabio Luisi, Sir Antonio Pappano, Valery Gergiev, Thomas Hengelbrock, Manfred Honeck e Kent Nagano.

I punti salienti della stagione 2018/19 hanno incluso recital con la pianista Hélène Grimaud, sua collaboratrice di lunga data, concerti con l’orchestra del Mariinsky Theatre e Valery Gergiev, la Munich Chamber Orchestra, la Siingapore Symphony e apparizioni a Dresda e Colonia con la WDR-Sinfonieorchester e il suo direttore Cristian Măcelaru.

Oltre alle sue apparizioni come solista, Jan Vogler si dedica anche al progetto co-creato con l’amico Bill Murray, attore internazionalmente riconosciuto: Bill Murray, Jan Vogler & Friends: New Worlds. L’innovativo spettacolo esplora temi inaspettati e i punti di contatto tra letteratura e musica da camera dal Nord America e all’Europa. Il programma include opere di una vasta gamma di autori, tra cui Twain, Hemingway, Whitman, Cooper, Bernstein, Bach, Piazzolla, Van Morrison, Gershwin e Foster. Al debutto di  Bill Murray, Jan Vogler & Friends nel giugno 2017 al Dresden Music Festival è seguito un tour in Nord America, Europa, e Australia. L’album “New Worlds” è stato pubblicato da Decca Gold a settembre 2017.

Artista prolifico e pluripremiato, Jan Vogler registra in esclusiva per Sony Classical. Ha registrato il suo album più recente, “Double Concertos”, che include opere di Brahms, Rihm e Harbison, insieme alla moglie Mira Wang al violino e alla Royal Scottish National Orchestra sotto la direzione di Peter Oundjian. Sulla sua precedente uscita discografica, la registrazione di Tchajkovskij con la Frankfurt Radio Symphony Orchestra, il Moritzburg Festival Ensemble e Andrés Orozco-Estrada, il giornalista Hugh Canning del Sunday Times ha commentato: “Le sue Variazioni rococò, argute e calorose, lo pongono lassù tra i migliori”. Alla sua registrazione delle sei Suites di Bach per violoncello solista è stato assegnato il premio ECHO Klassik nella categoria “Interprete dell’anno 2014 (violoncello) “, il terzo nella vita dell’artista.

Dal 2001 Jan Vogler è direttore artistico del Festival di Moritzburg, nei pressi di Dresda, e dal 2008 direttore del Dresden Music Festival. Al Maestro sono stati assegnati il Premio europeo per la cultura nel 2006 e il Premio Erich-Kästner per la tolleranza, l’umanità e la comprensione internazionale nel 2011. Jan Vogler suona il violoncello Stradivari “ex Castelbarco/Fau” del 1707.

Condividi questo Artista
Lascia un Commento

Artista Dettagli
    Eventi dell'artista
    Potrebbero piacerti questi eventi.
    Questo concerto darà al pubblico di Musica Insieme l’occasione di ascoltare per la prima volta uno dei più celebri violoncellisti del panorama internazionale. Lodato per le sue «interpretazioni appassionate, dalle ricche sfumature» (New York Times) e il suo «virtuosismo vertiginoso»...
    Passato