Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Arcadi Volodos

La carriera di Arcadi Volodos è ormai assimilabile a quella dei maggiori interpreti del nostro tempo: per constatarlo, basta scorrere l’elenco delle sale in cui è apparso nel solo inizio d’anno 2015 – Musikverein di Vienna, Théâtre des Champs-Elysées, Philharmonie di Berlino, Teatro Colon di Buenos Aires… – aggiungendo la Residenza al Konzerthaus di Berlino e l’apparizione al Festival di Pasqua di Salisburgo con la Staatskapelle di Dresda diretta da Daniele Gatti. Tanto più atteso è quindi il suo recital per Musica Insieme, ormai un appuntamento regolare con il nostro pubblico, e con le scelte di un interprete, che da anni ha messo la propria tecnica prodigiosa al servizio di pagine di grande profondità espressiva, eleggendo Brahms e Schubert fra i suoi numi tutelari. È il caso di due rarità come l’opera 18b, trascrizione del secondo tempo del giovanile Sestetto per archi, o dei Capricci e Intermezzi op. 76 dell’Amburghese, nel mentre il cimento con l’ultima sonata di Schubert, suo estremo e radicale frutto creativo, rientra nelle sfide tra le più stimolanti per il pianismo di tutti i tempi.

 

 
 
 
 

womens nike shoes

Titolo: Otto Klavierstücke op. 76
Compositore: Johannes Brahms

Titolo: Sonata in si bemolle maggiore D 960
Compositore: Franz Schubert

Lascia un Commento

I Dettagli Dell'Evento